Domande Frequenti

Tutti possono effettuare operazioni di manutenzione e/o installazione di porte tagliafuoco?

Possono effettuare la manutenzione e/o installazione di porte tagliafuoco solo tecnici manutentori muniti di apposita certificazione.

La certificazione è una procedura con la quale un ente verifica, attraverso la frequenza di corsi e il sostenimento di esami, la conformità del tecnico manutentore ai requisiti previsti dalla normativa vigente.

Leggi tutto...

Ai fini ADR, un condomino può detenere nella propria cantina una o più bombole del gas?

Ai sensi del punto 1.1.3.1, lett.a, dell’ADR 2015, le disposizioni dell’ADR non si applicano a trasporti di merci pericolose effettuati da privati quando queste merci sono confezionate per la vendita al dettaglio e sono destinate al loro uso personale o domestico.

Leggi tutto...

Come certificare una Riserva Idrica Antincendio, ove manchi l’alimentazione della riserva idrica stessa

Ho un impianto Idrico Antincendio completo di riserva idrica, ma non ho un pozzo né un acquedotto, per alimentare la stessa. E’ possibile far fare un’asseverazione da parte del proprietario, che si impegna per mezzo di autobotti, a ripristinare l’acqua della riserva idrica antincendio, entro le 36 ore come previsto nel punto 9.3.3 della UNI12845?

Leggi tutto...

Se una porta tagliafuoco è sprovvista di targhetta identificativa, può essere manutenzionata?

Come riporta la Norma UNI 11473-1:2013, le porte non identificabili come resistenti al fuoco (tramite targhetta, dichiarazione, documento di omologazione, documento commerciale che permette la rintracciabilità, progetto presentato/approvato dai Vigili del fuoco), sono da considerare come porte non resistenti al fuoco.

Leggi tutto...